Ghost è un progetto sulla fotografia d’autore.

Ghost presenta attraverso la fotografia storie inedite dai contenuti non comuni.

Ghost vuole diventare un punto di riferimento per chiunque guardi al mondo da una prospettiva fuori dagli schemi.

Ghost cura la qualità, che è un concetto globale, in tutte le sue forme.

Ghost è un club di persone che condividono le stesse passioni.

Il progetto editoriale Ghost Book è pubblicato e supportato dall’Associazione Culturale e Ricreativa Ghost. Dopo la pubblicazione del Numero Zero nel 2015, ora è in preparazione Ghost Book Numero Quattro.

Chi c’è dietro al progetto

Giorgio Racca è l’ideatore e il fondatore del progetto Ghost Book. Impegnato nella ricerca fotografica, con precedenti esperienze nell’editoria, lavora per promuovere la fotografia stessa come forma espressiva, come linguaggio artistico e come attività culturale.

Pierpaolo Pitacco è l’Art Director della rivista Rolling Stone Italia e svolge per Ghost lo stesso lavoro, attento, scrupoloso, accurato.

Davide Dutto, nonostante le apparenze, non è un fotografo di food. Fondatore dell’Associazione Sapori Reclusi è autore di libri, editore e molto altro.

Paola Lamborizio guida l’agenzia RedHead Marketing & Comunicazione a Torino che di Ghost si occupa sin dall’incubazione.

Associazione Culturale e Ricreativa Ghost
L’associazione è nata a Torino da Giorgio Racca, Ugo Alciati, Davide Dutto e Pier Giuseppe Ortalda nel 2015 per sostenere il progetto editoriale Ghost Book. A oggi l’Associazione conta circa 500 Soci. La mission dell’Associazione è la promozione della fotografia, attraverso la pubblicazione di libri, l’organizzazione di mostre e di attività culturali e ricreative dedicate ai Soci e non solo. L’obiettivo è di far crescere una comunità di persone che ricercano la qualità e condividono le stesse passioni.

Max Casacci Subsonica, lo chef stellato Ugo Alciati, i fotografi Rossano Ronci e Davide Dutto, l’art director Pierpaolo Pitacco dicono di Ghost